Cassette per offerte: scopri come utilizzarle al meglio

Cassette o Bussole per offerte:

scopri la strategia per utilizzarle al meglio nella raccolta di fondi destinati alle tue attività pastorali portando i tuoi fedeli ad aprire il portafoglio con gioia e sempre più spesso.

 

Perché tu non ha i bisogno di fedeli che non vogliono offrire.

Devi solo fare in modo che offrano di più…

 

Il mio cliente, il Don Lombardo lamentava proprio questo, ossia la scarsità di offerte.

Aveva il dubbio che le sue bussole fossero prese di mira dai ladri perché aveva rinvenuto all’interno dei cassetti dei suoi vecchi votivi banconote strappate e residui di bioadesivo su alcune monete.

Allora si è rivolto a me per procedere alla sostituzione dei suoi vecchi votivi con i miei candelieri elettrici gestuali per risolvere questa odiosa abitudine dei furti nelle cassette delle offerte.

Ha scelto l’elettrico gestuale così oltre ad assicurarsi la SqualoGrim (qui trovi che cos’è la tripla grimagliera), ha risolto la continua uscita di denaro per gli approvvigionamenti delle candele di cera che sono molto costose (aveva un’uscita media annua di 12.000 euro) mantenendo la gestualità dell’accensione della candela (qui il video dove trovi la dimostrazione).

Ecco i modelli che ha scelto:

21 accensioni (lo vedi qui)

33 accensioni (lo vedi qui)

48 accensioni (lo vedi qui)

abbattendo di fatto i costi di acquisto della cera a fronte di un consumo elettrico di 0,03 centesimi di euro ogni 24 ore con tutte candele accese in ogni candeliere.

E’ una bella differenza per le risorse della Chiesa.

E mentre stavo posizionando i nuovi candelieri, si parlava delle attività che poteva finanziare grazie ai soldi risparmiati per l’acquisto delle candele di cera, ..ecco che in un angolo remoto della Chiesa noto una vecchissima bussola per offerte.

Allora mi avvicino insieme al Don per vedere la situazione.

Quello che mi si presenta davanti è una cassetta per offerte molto vecchia, color grigio topo, con alcuni punti di ruggine e anche con gli angoli leggermente sollevati.

Votivo Arredi Sacri Bussola usata

Votivo Arredi Sacri Bussola usata

Molto pericolosa…Se un fedele la urta potrebbe ferirsi con conseguenti guai per il Don.

Infatti il Don mi conferma che è stata posizionata proprio lì per evitare grossi dispiaceri però non riesce ad utilizzarla come vorrebbe.

Ha tante attività da finanziare per la sua parrocchia e utilizzare anche la bussola per la raccolta di fondi non gli dispiacerebbe.

In effetti ho notato nelle mie visite ai clienti che spesso le cassette per la raccolta delle offerte sono considerate secondarie rispetto ai candelieri votivi, che sono sempre i protagonisti nella raccolta delle offerte.

Infatti le bussole o cassette per offerte sono sempre relegate negli angoli più bui della chiesa, quasi come a chiudere uno spazio inutile o perché, come un questo caso, molto vecchie e pericolose.

Invece, se posizionate in modo strategico, e con un adeguato invito all’offerta, si possono raccogliere le offerte facendo aprire di più i portafogli dei fedeli.

Le tradizionali cassette per la raccolta delle offerte, non hanno un’apposito spazio per inserire l’invito a offrire.

Spesso i fogli dove si invita ad offrire per le varie attività della Chiesa vengono applicati sopra la fessura con il nastro adesivo ma immancabilmente il foglio viene perso o strappato perché alla mercé delle persone che passano.

Invece le mie cassette di raccolta hanno un vano dedicato all’inserimento del messaggio di invito all’offerta, come puoi visionare qui.

Votivo Arredi Sacri Bussola per Raccolta Offerte

Votivo Arredi Sacri Bussola per Raccolta Offerte

Ma come convincere il fedele ad aprire il suo portafoglio e renderlo felice?

Tutto dipende da come viene scritto l’invito.

L’invito ad offrire deve giustificare la destinazione dei soldi.

Deve convincere il fedele che è cosa buona e giusta facendo leva sul sentimento ed ecco che magicamente le offerte saranno più corpose.

Ecco un esempio di un messaggio tradizionale:

– “Offerte per i fratelli bisognosi”-

Ecco invece il messaggio a risposta diretta:

“Aiuta un fratello (o sorella) in difficoltà economica.

Grazie a Te ritroveranno il coraggio e la fiducia per iniziare una nuova vita.

Il Tuo aiuto verrà ricordato nelle mie preghiere.

Dona ora, non aspettare.

Il Tuo Parroco, Don…”

Oppure:

– “Offerte per le missioni”-

Ecco invece il nuovo messaggio:

“Aiutami a portare un sorriso a un bimbo della missione in…..la Tua offerta servirà per vaccinarlo dalle malattie e per questo tuo contributo così importante verrai ricordato sempre nelle mie preghiere.

Dona subito, non aspettare.

Il Tuo Parroco Don…”

Insomma bisogna coinvolgere il fedele anche con il sentimento per giustificare l’esborso di denaro.

Infatti il Don Lombardo ha provato a scrivere l’invito all’offerta precisando la destinazione e fornendo la ricompensa (lo ricorda nelle sue preghiere) per giustificare al fedele che la sua offerta di denaro serve per una causa buona e giusta.

E così facendo le offerte sono aumentate nel tempo.

Il Don Lombardo ha approfittato della mia proposta di rottamazione dell’usato, lo abbiamo supervalutato e fatto lo sconto sul nuovo acquisto dei candelieri e della sua nuova cassetta per offerte.

Ha scelto quella a tripla intenzione di offerta.

Ora il Don Lombardo è soddisfatto e tranquillo.

Non dormiva più la notte per paura di essere derubato.

Quindi se anche Tu hai candelieri e cassette per le offerte vecchi e insicuri ti consiglio di chiamarmi, senza impegno, per capire cosa è meglio per Te.

Avrai una proposta super personalizzata e effettuerò il ritiro dei vecchi votivi gratuitamente.

In un attimo, se deciderai il cambio potrai:

  • aiutare i tuoi parrocchiani in difficoltà
  • investire in attività didattiche del tuo oratorio
  • rinnovare gli impianti perché la sicurezza non è mai troppa
  • e tanto altro

e si, perché un candeliere e una bussola pulita e in ordine attirano di più le persone ad avvicinarsi per fare un’offerta.

Io sono disponibile a dimostrarti tutto questo.

Devi solo chiamarmi al 335 53 48 756 e, senza impegno, risponderò a tutte le tue domande.

Se preferisci puoi lasciare anche i tuoi dati e ti richiameremo.

A presto, un abbraccio.

Bruno Geroni

Bruno Geroni

Bruno Geroni

Votivo Arredi Sacri nasce negli anni ’90 da Geroni Bruno che, pensando al futuro, mette a punto e brevetta la sua idea di produrre e commercializzare candelieri votivi e portaceri elettrici per Chiese mantenendo la tradizione e realizzando l’accensione del cero o della candela in modo semplice: con la gestualità.

Da questa intuizione è nata un’azienda fortemente dinamica che, mantenendo le migliori caratteristiche proprie di un’impresa artigianale, può sviluppare una vasta gamma di prodotti innovativi nella sicurezza e nell’alta qualità dei materiali.

Tra i prodotti realizzati figurano candelieri e portaceri per Chiese, ma anche bussole e cassette per le offerte, armadi espositori buona stampa e molto altro. La gamma dei servizi viene completata con la possibilità di effettuare trasformazioni di prodotti, lavorazioni speciali su misura insieme a una serie di servizi di completamento quali ricambi di lampadine, candele, ceri e sostituzioni in permuta.

I candelieri per Chiese che l’azienda produce consentono di sostituire la cera che, oltre a un considerevole dispendio di risorse economiche, è causa del deterioramento di affreschi e di beni artistici. La sicurezza dell’illuminazione con sistema brevettato e con funzionamento a bassa tensione, in linea con le norme vigenti, consentono una grande economicità: 0,03 € ogni 24 ore, con tutte le candele o ceri accesi.

Un prodotto sobrio ed elegante, progettato per una lunga durata, raffinato nelle versioni studiate specificatamente per tutte le tipologie di Chiesa.